POLITICO ITALIANO:"In Puglia ci sono 220 ulivi da abbattere per farci passare il gasdotto TAP". Ma allora la xylella è una frode? VIDEO

Ammissione shock Di Casini alla trasmissione “Otto e mezzo” su La7.”In Puglia ci sono 220 ulivi da abbattere per farci passare il gasdotto TAP”. Guarda caso proprio dove gli ulivi si sono ammalati di xylella….

In passato vi abbiamo già parlato di una “Strana coincidenza”, riguardante un metanodotto che passerà per la Puglia, proprio dove sono stati abbattuti centinaia di ulivi a causa della xylella (vai al link).
Oggi ad accertarci che questa coincidenza abbia sempre più “puzza di bruciato” è Pierferdinando Casini, il quale alla trasmissione “Otto e mezzo” su La 7 afferma quanto segue:

“Io sono il Presidente della commissione esteri, abbiamo approvato un trattato (TAP), un gasdotto che parte dall’ Arzebajan, passa sotto la Turchia, l’Egeo, la Grecia, l’Italia, deve arrivare in Puglia. Abbiamo il contenzioso perchè ci sono 220 ulivi da abbattere entro il mese di giugno”

Avete letto bene? Gli ulivi vanno abbattuti per il gasdotto!
Arrivati a questo punto una serie di domande nascono spontanee:


Si verificherà che misteriosamente (ma sarà solo una coincidenza) anche questi altri 220 ulivi si ammaleranno di xylella prima di giugno e dovranno abbatterli?

La xylella è un batterio arrivato casualmente in Puglia, o immesso volontariamente per avere poi “la scusa” per abbattere gli ulivi agli occhi dei proprietari?

Una cosa è certa, già prima la faccenda “puzzava di bruciato”, poi dopo queste ammissioni di Casini…… Vi mostriamo di seguito il video dell’intervento di Casini alla trasmissione “otto e mezzo”. Buona visione

FONTE
SEGUICI SU FACEBOOK!!!

Nessun commento:

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...