loading...

Il diserbante Roundup della Monsanto e' una macchina di morte!

L’industria e le autorità di regolamentazione dell’UE sapevano già rispettivamente dal 1980 e dal 1990 che il Roundup, il diserbante più venduto al mondo, causa difetti di nascita – ma non ha ritenuto di dover informare il pubblico. Questa è la conclusione del nuovo rapporto, pubblicato il 7 giugno, “Roundup e difetti neonatali: il pubblico deve essere tenuto all’oscuro?” di un gruppo di scienziati e ricercatori internazionali. Il rapporto rivela che proprio gli studi di settore (tra cui quello commissionato dalla Monsanto stessa) ha mostrato nel lontano 1980 che il glifosato, principio attivo del Roundup, provoca difetti neonatali negli animali di laboratorio…
(Articolo del 14 giugno 2011, ma di assoluta importanza ed attualità)


L’industria e le autorità di regolamentazione dell’UE sapevano già rispettivamente dal 1980 e dal 1990 che il Roundup, il diserbante più venduto al mondo, causa difetti di nascita – ma non ha ritenuto di dover informare il pubblico. Questa è la conclusione del nuovo rapporto, pubblicato il 7 giugno, “Roundup e difetti neonatali: il pubblico deve essere tenuto all’oscuro?” di un gruppo di scienziati e ricercatori internazionali.[1]

Il rapporto rivela che proprio gli studi di settore (tra cui quello commissionato dalla Monsanto stessa) ha mostrato nel lontano 1980 che il glifosato, principio attivo del Roundup, provoca difetti neonatali negli animali di laboratorio.

Il governo tedesco conosce questi risultati almeno dal 1990, quando, come stato membro “relatore” per il glifosato, ha riesaminato gli studi di settore per l’approvazione dell’Unione Europea del diserbante. La Commissione europea ne è consapevole almeno dal 2002, quando approvò l’uso del glifosato. Ma questa informazione non è stata resa pubblica. Al contrario, i regolatori hanno sempre tratto in inganno il pubblico sulla sicurezza del glifosato. Più recentemente, l’anno scorso, l’Ufficio federale tedesco per la protezione dei consumatori e la sicurezza alimentare, il BVL, ha affermato in Commissione che non vi era “alcuna evidenza di teratogenicità” (capacità di causare difetti alla nascita) per il glifosato.

Lo studio ha dimostrato che il glifosato Roundup causa difetti di nascita in rane e polli[3]. Lo studio è stato indotto dall’alta percentuale di malformazioni congenite e tumori nelle zone del Sud America dove cresce la Roundup ready soy, soia modificata geneticamente per resistere a generose dosi di Roundup, il diserbante glifosato*.

Nella sua confutazione dello studio argentino, il BVL ha citato come prova della sicurezza del glifosato gli studi di settore presentati alla Commissione nel 2002 per l’approvazione del glifosato (il riconoscimento che è attualmente in vigore).
Ma gli autori della nuova relazione hanno ottenuto l’approvazione dei documenti e hanno scoperto che, contrariamente a quanto affermato dal BVL, nei propri studi di settore, condotti tra il 1980 ed il 1990, hanno dimostrato che il glifosato del Roundup causa difetti di nascita negli animali da esperimento. In alcuni casi, questi effetti si sono verificati a basse dosi.

Le autorità tedesche e gli esperti della Commissione Ue ECCO gruppo di revisione[4], ha insabbiato le conclusioni e la Commissione ha approvato il diserbante.

Claire Robinson, co-autore della nuova relazione e portavoce della ONG per la sostenibilità Earth Open Source, che l’ha pubblicata, ha dichiarato: “Questo sembra un trentennale insabbiamento da parte dell’industria e le autorità di regolamentazione hanno certamente messo il pubblico a rischio. Roundup è usato non solo da parte degli agricoltori, ma nei giardini delle abitazioni, nei cortili delle scuole e in altre aree pubbliche, in parte a causa delle false certificazioni che lo indicano come un prodotto sicuro”.

Commissione – ritardi nella revisione del glifosato.
A giugno, entrerà in vigore in Europa una nuova e più rigorosa regolamentazione dei pesticidi. Secondo un esame obiettivo, come prevede questo nuovo regolamento, il glifosato sarebbe quasi certamente messo al bando. Questo perché secondo il regolamento, devono essere presi in considerazione studi indipendenti. Molti di questi studi, riassunti nella nuova relazione, dimostrano che il glifosato del Roundup causa difetti neonatali, cancro, danni genetici, alterazioni del sistema endocrino e altri effetti gravi, spesso a dosi molto basse.

Il Glifosato sarebbe dovuto essere riesaminato nel 2012. Ma alla fine dell’anno scorso, la Commissione ha adottato in sordina una direttiva per ritardare il riesame del glifosato e di altri 38 pesticidi fino al 2015 [5].

Inoltre, nel 2015, il glifosato sarà esaminato in modo permissivo, con norme obsolete. Questo perché la Commissione non sarà riuscita ad approntare in tempo il nuovo regolamento dei test da far fare alle industrie. Così, probabilmente, il glifosato arriverà alla revisione del 2015 e non sarà esaminato in modo aggiornato, e dati più rigorosi saranno richiesti solo dopo altri 15 anni, nel 2030 [6].

Claire Robinson ha affermato: “Il glifosato potrebbe ottenere un vuoto normativo fino al 2030, in un momento in cui le aziende biotech staranno facendo pressione sull’Unione Europea per ottenere il permesso di coltivare in Europa sementi geneticamente modificate tolleranti al glifosato. Ciò porterebbe ad un enorme aumento dell’uso del glifosato in Europa, com’è successo in Nord e Sud America. La beneficiaria del ritardo della Commissione sarà l’industria; a soccombere sarà la salute pubblica”.
“La Commissione deve cancellare il ritardo e procedere all’immediato riesame del glifosato Roundup, prendendo in considerazione la letteratura scientifica indipendente. Nel frattempo, si deve applicare il principio di precauzione e vietare il diserbante in Europa fino a quando la revisione non sarà completata.”

Per approfondire l’argomento sui danni causati dal Glifosato Roundup e dai semi e cibi OGM, scaricate gli eBooks gratuiti dai rispettivi links riportati qui sotto. In questi eBooks troverete importanti ed aggiornati studi e testimonianze che riguardano tutti i pericoli ed i danni causati alla salute ed all’ambiente da Glifosato Roundup ed OGM. Inoltre al loro interno viene anche spiegato quali sono le vere e concrete soluzioni per eliminare questi problemi in modo definitivo e completo, e come fare a riacquisire e proteggere la salute nostra e dei nostri cari.
IL ROUNDUP – Pericoli e danni causati dal Glifosato (eBook gratuito)


DOSSIER OGM: pericoli e danni causati da semi di cibi transgenici (eBook gratuito)
ATTENZIONE: Esiste un Progetto che può concretamente e definitivamente risolvere tutti i problemi che ci affliggono, compresi inquinamento, OGM, fame nel mondo, crisi economiche ecc. E’ il “Progetto COMUNE SANO“. Questo Progetto è unico al mondo in quanto agisce direttamente sulle vere cause dei problemi e non sugli effetti, poichè solo conoscendo ed agendo sulle vere cause dei problemi essi possono essere veramente risolti in modo definitivo. Per conoscere ed approfondire le informazioni riguardo il “Progetto COMUNE SANO” cliccate qui.

Riferimenti:

1. Antoniou, M., Habib, M., Howard, C.V., Jennings, R.C., Leifert, C., Nodari, R. O., Robinson, C., Fagan, J. 2011. Roundup and birth defects: Is the public being kept in the dark? Earth Open Source. June.
http://www.scribd.com/doc/57277946/RoundupandBirthDefectsv5

2. BVL, Germany. 2010. Glyphosate – Comments from Germany on the paper by Paganelli, A. et al. (2010): “Glyphosate-based Herbicides Produce Teratogenic Effects on Vertebrates by Impairing Retinoic Acid Signaling”. October 19.
http://www.powerbase.info/index.php/File:BVL2010.comments.Paganelli.pdf

3. Paganelli, A., Gnazzo, V. et al. 2010. Glyphosate-based herbicides produce teratogenic effects on vertebrates by impairing retinoic acid signaling. Chem Res Toxicol 23(10): 1586–1595.

4. Questa recensione è stata fatta dal team di esperti scientifici dell’EFSA PPR.

5. Commissione europea. 2010. Direttiva della Commissione 2010/77/EU del 10 novembre 2010, che modifica la direttiva 91/414/CEE per quanto riguarda le date di scadenza per l’iscrizione nell’allegato I delle determinate sostanze attive. GU L 230 del 19.8.1991.

6. Le ragioni precise di questo ritardo sono spiegate nel nuovo rapporto.
*L’effetto immediato del glifosato sulle fasi iniziali della morfogenesi in embrioni di animali vertebrati desta preoccupazione per i risultati clinici della progenie delle popolazioni esposte a GBH nei campi agricoli

Fonte articolo: http://multisensitivities.blogspot.it/2011/06/il-diserbante-roundup-della-monsanto.html
Fonti: gmwatch
pubs.acs
www.laviadiuscita.net

http://realtofantasia.blogspot.it/2014/02/il-diserbante-roundup-della-monsanto.html?m=1

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...