Avete mai notato che alcuni cibi hanno la stessa forma dei nostri organi? Sapete che si possono curare gli organi con cibi che gli somigliano?

Il fatto che nella natura e nei cibi che mangiamo siano contenuti principi attivi contro le malattie o strategie utili per prevenirli è testimoniato anche da una curiosità: in alcuni casi è possibile curare gli organi con cibi che gli assomigliano. Spesso questi cibi possiedono proprietà specifiche in grado di curare proprio quegli organi dalla simile. 

In particolare la Signatura Rerorum (la ‘firma delle cose’) è un’antica disciplina messa a punto da Paracelso (grande medico rinascimentale), che avvicina i vari tipi di frutta e verdura agli organi del corpo umano e pensa che li possano curare. Se dapprima sembrava una teoria campata per aria, oggi anche la scienza medica ne conferma alcuni aspetti. 

Basta far caso, ad esempio, al gheriglio della noce, decisamente simile alla forma del cervello con i due emisferi e le tipiche circonvoluzioni; le noci, ricche di importanti nutrienti, come il fosforo e il magnesio, stimolanti dei neurotrasmettitori, e indicate per recuperare le energie mentali in caso di stanchezza ed affaticamento. La noce è simile alla forma del cervello, e infatti contiene sostanze utili 



Il grappolo d’uva ha una struttura simile agli alveoli polmonari e infatti ha un’azione protettiva nei confronti del cancro ai polmoni. Come il cuore, anche il pomodoro, una volta tagliato, presenta quattro aree che ricordano il cuore ed un colore rosso acceso: questo ortaggio è una notevole fonte di licopene, sostanza utile per la prevenzione delle patologie coronariche. Il pomodoro, una volta tagliato, presenta quattro aree ed un colore rosso acceso 

Le fettine di arance o i limoni sono simili alle ghiandole mammarie e possono proteggere il sistema linfatico del seno. Affettando una carota, invece, ci si potrà accorgere come la rondella assomigli all‘occhio umano: grazie alla elevata concentrazione di betacarotene (trasformato poi in vitamina A), in effetti, protegge la vista. La fetta di carota assomiglia all’occhio umano e infatti è perfetta per la vista 

LEGGI ANCHE: 

Curiosa è anche la parte interna dell’avocado che ricorda la forma dell’utero ed è, in effetti, un frutto indicato per la prevenzione del cancro ovarico e della cervice, oltre a favorire il riequilibrio ormonale. L’avocado aiuta le donne a perdere il peso acquistato in gravidanza. Ci vogliono esattamente nove mesi per far crescere un avocado dal fiore al frutto maturato. La parte interna dell’avocado ricorda la forma dell’utero ed è benefica per questo apparato 

Balza all’occhio, inoltre, la forma dei fagioli che fa subito pensare a quelle dei reni; tali organi traggono notevole beneficio dall’assunzione di questi legumi. I fagioli hanno la forma dei reni e infatti sono benefici per questi organi 

Infine, il sedano presenta affinità con il nostro apparato scheletrico e si rivela un alleato delle ossa per fortificarle grazie alla concentrazione di sali minerali in esso contenuti. In particolare questa verdura ha il 23% di sodio la stessa percentuale delle ossa! Se nella vostra dieta c’è carenza di sale, il corpo se lo procura dalle ossa, rendendole deboli. Gli alimenti come il sedano contribuiscono al giusto apporto di sali minerali nel corpo. l sedano presenta affinità con il nostro apparato scheletrico e diffatti lo protegge con i suoi sali minerali 

Le fettine dei funghi poi, sembrano un orecchio ed è da poco che si è scoperto che migliorano l’udito, grazie all’ergosterolo, precursore della vitamina D, importante per la salute delle ossa, di quei piccoli ossicini che trasmettono le vibrazioni sonore dal timpano al nervo acustico. 


Potrebbe interessarti: Guida alla raccolta dei funghi

Infine lo zenzero somiglia allo stomaco, e in effetti tra le sue proprietà ha anche deglieffetti antiemetici e la prevenzione della formazione di gas e di gonfiori, ed è un ottimo rimedio per le affezioni dell’apparato digerente e la diarrea. 

Ancora una volta la Natura ci dà tutto quello di cui abbiamo bisogno, e seguire un’alimentazione ricca di frutta e verdura biologica, potenzia la funzionalità fisiologica del nostro corpo, influendo positivamente su ogni singolo mentre il consumo di cibi di origine animale e decisamente elaborati, indeboliscono il nostro organismo. 

Immagine via shutterstock

Di Elle 


3 commenti:

Anonimo ha detto...

e per il fegato?

Anonimo ha detto...

La banana

Anonimo ha detto...

La patata

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...