loading...

CAMBIAMENTO DEL CLIMA - SCIENZIATO: LA CIA PUO FINANZIARE METEO ARMI


Reuters / Carlos Gutierrez - Uno scienziato statunitense ha parlato a RT dicendo che è organismi di intelligence sono preoccupati, potrebbero tentare di usare il tempo come arma. Ha invitato la CIA ad aprirsi ed essere più trasparenti, e vuole la ricerca da svolgere a livello globale per limitare la possibilità di utilizzo ostile della geoingegneria.

Il professor Alan Robock teme che le agenzie governative degli Stati Uniti siano interessate a finanziare ricerche sul cambiamento climatico, per vedere se le nuove tecnologie potrebbero contribuire a trasformare il tempo in armi potenziali.

Ha citato l'esempio di mettere una nuvola nella stratosfera come quelli formati da eruzioni vulcaniche, che potrebbero essere utilizzati per cercare di affrontare il riscaldamento globale. Ha detto che questo sarebbe riflettere la luce solare e raffreddare la Terra, mentre sarebbe molto economico e veloce, ma produrrebbe un sacco di effetti collaterali.

Un tale problema con questa tecnologia è potenzialmente questo: potrebbe impedire luce solare di raggiungere un determinato paese se effettuata su larga scala. Si deve solo guardare indietro agli effetti dell'eruzione del Monte Krakatoa nel 1883 aveva in modelli climatici della Terra. I quattro anni sono stati insolitamente freddo, mentre abbondanti nevicate sono stati registrati in tutto il mondo.

"Non possiamo pensare a un modo come si potrebbe controllare il clima in una parte del mondo senza controllare il mondo intero. Mettendo nuvole nella stratosfera si avrebbe un effetto globale e non un effetto locale. E 'difficile pensare a come questo potrebbe essere weaponized, ma forse questo è qualcosa che vogliono pensarci ", ha detto a RT.

Il climatologo presso la Rutgers University ha anche ricordato che i membri dei servizi segreti statunitensi, che sono interessati a sfruttare la sua esperienza sul controllo climatico, lo hanno avvicinato.

"Un paio di anni fa ho ricevuto una chiamata da un paio di ragazzi che hanno detto che stavano lavorando per la CIA", ha detto. "Hanno chiesto se qualche altro paese stava cercando di controllare il nostro clima, dovremmo saperlo?"

Robock ha subito pensato il contrario, cioè che la CIA in realtà gli chiede se sapesse che gli Stati Uniti stavano controllando il clima di qualcun altro.

"Non so che cosa motiva la CIA", ha detto Robock. "Credo che vogliono proteggere gli Stati Uniti."

Ha anche detto che la CIA era parzialmente dietro il finanziamento di un rapporto che è stato rilasciato la scorsa settimana dal National Academy of Sciences. Il corpo di intelligence ha esortato più ricerca da svolgere in controllo del clima in modo che se i politici sono sempre tentati di optare per una guerra climatica, avranno almeno una migliore idea circa i rischi e benefici.

Tuttavia, Robock ha anche chiesto alla CIA di essere più trasparente e aperta per quanto riguarda il loro interesse per il controllo del clima.

"Penso che questa ricerca dovrebbe essere alla luce del sole e deve essere internazionale e quindi non ci sarà alcun dubbio che questa tecnologia sarà utilizzata a fini ostili," The Guardian ha riferito lo scienziato.

L'uso del tempo come arma è vietata ai sensi della Convenzione di modifica ambientale, entrata in vigore nel mese di ottobre 1978. Tuttavia, alcuni leader mondiali hanno accusato gli Stati Uniti di rompere questo protocollo in passato.

La US High Frequency Active Auroral Research Program (HAARP) è stato anche criticato per giocare un ruolo nella alterazione del clima. Nel 2010, l'allora presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, ha detto che la struttura era responsabile devastanti alluvioni in Pakistan. Ha dato questo pronunciamento dalla tribuna in occasione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

LEGGI TUTTO: Centro di ricerca o arma tempo? Militare degli Stati Uniti si sta spegnendo HAARP

Lo stesso anno il leader venezuelano ormai defunto Huge Chavez ha affermato che gli esperimenti presso l'impianto HAARP innescato il potente terremoto di Haiti, che è accaduto quando le placche tettoniche Caraibi e Nord America spostato accanto a un errore in precedenza non mappato.

Le forze armate americane hanno modificato il meteo prima di aiutare militarmente. Nel corso del 1960, una operazione denominata Progetto Tempesta Fury ha visto i ricercatori applicano varie particelle di un temporale per cercare di renderlo meno distruttivo.

Tecnologie simili sono stati utilizzati durante la guerra del Vietnam, quando le particelle sono state aggiunte le nubi lungo il sentiero di Ho Chi Minh, nel tentativo di aumentare le precipitazioni lungo questa sezione e rendere difficile per le forze vietnamite per spostare armi e truppe, a causa dei percorsi di diventare troppo fangoso , spendendo 21 milioni dollari per il progetto, il New York Times relazioni.
Usa: CIA vuole sapere se la Russia è in grado di provocare calamità naturali

da IRIB WASHINGTON- L’americano Alan Robock, esperto di problemi climatici e professore presso la Rutgers University, ha parlato ai giornalisti dei suoi contatti con la CIA che voleva sapere da lui se gli Stati che svolgono una politica ostile nei confronti degli USA sono in grado di provocare delle calamità naturali usando tecnologie segrete.

La notizia è stata data dal britannico Daily Mail.

La CIA teme, scrive il quotidiano, che le tempeste di neve e le piogge torrenziali, che negli USA sono diventate molto più frequenti, possano essere causate da manipolazioni climatiche da parte della Russia o addirittura della Corea del Nord.

Secondo il professor Robock, la CIA voleva sapere anche se gli USA potevano restar anonimi nel caso decidessero di usare tecnolologie di questo tipo contro altri paesi.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...