loading...

PROTEZIONE CIVILE: CATACLISMA IN ARRIVO SULL’ITALIA

L'Aquila (6 aprile 2009): scie chimiche e terremoto!


di Gianni Lannes


Non solo naturali. I terremoti possono essere provocati dalla mano armata dei criminali in divisa e doppiopetto. Morti annunciate e danni garantiti. Basta spulciare le carte della Protezione Civile, perché quelle correlate del Consip attualmente non risultano consultabili, per capire che dopo le elezioni europee gli “alleati” manderanno in onda un’altra catastrofe, dopo la strage che hanno provocato a L’Aquila il 6 aprile 2009, provocando la morte di 309 persone, nonché danni stimati approssimativamente in 12 miliardi di euro. Per la cronaca: il centro storico aquilano non è stato ancora ricostruito, nonostante le menzogne berlusconiane. Il governo di matrice napolitana ha stanziato appena 5 miliardi di euro.


I mafiosi di Washington dove colpiranno questa volta? Forse il Mezzogiorno così come annunciato dagli esperti statali del regime italiano? In ogni caso, sono in corso due particolari bandi di gara. Il primo (12 marzo 2014) recita: «Gara, indetta da Consip, per conto del Dipartimento della Protezione Civile, per la prestazione del servizio di trasporto di materiali di protezione civile».  

Sul sito istituzionale di Consip però si legge: «Attenzione. È possibile che la pagina sia stata spostata o che non sia più disponibile… Presidenza del Consiglio dei Ministri: Importo a base asta (IVA esclusa): Importo massimo pari a 3.000.000,00 (tremilioni/00) IVA esclusa €. Data Pubblicazione: 12 marzo 2014. Data scadenza: 7 maggio 2014. sede di gara: Consip SpA a socio unico - Via Isonzo, 19/E – Roma – 00198 – Italia. Durata appalto: 36 mesi».



Il bando per la seconda gara è del 9 aprile 2014. «Oggetto: Gara, per conto del Dipartimento della Protezione Civile, suddivisa in tre Lotti geografici, per la conclusione di un Accordo Quadro ex art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006 per la fornitura, il trasporto ed il montaggio di Soluzioni Abitative in Emergenza ed i servizi ad esse connessi – Edizione 2 (ID 1490). C.I.G. : Lotto 1: CIG 50498178CF; Lotto 2: CIG 5049882E71; Lotto 3: CIG 50499430CC. Importo a base asta (IVA esclusa): 1.188.000.000,00 €. Data Pubblicazione: 9 aprile 2014. Data scadenza: 1 luglio 2014. Durata appalto: 6 anni».


Un sisma telecomandato. Un giorno o l’altro lo Stato, o meglio i governi tricolore a partire da Berlusconi fino a Renzi, dovranno sempre spiegare al popolo sovrano, come mai all’alba del 6 aprile 2009, nell’aquilano dopo il terremoto delle 3:32 c’erano già le colonne mobili dei vigili del fuoco dell’Emilia Romagna, addirittura giunte prima di quelle abruzzesi.


L'Aquila (6 aprile 2009): prefettura crollata




La ditta criminale Berlusconi & Bertolaso dovrà anche fornire delucidazioni sullo sgombero segreto della prefettura di L’Aquila, annunciato da un fax (intercettato), tre giorni prima della scossa fatale, mentre fino all’ultimo istante la stessa Protezione Civile aveva tranquillizzato la popolazione locale a restare nelle proprie case. In loco un altro fatto è certo: l'aerosolterapia bellica in corso nel 2009. Come mai la Procura della Repubblica di L'Aquila non ha investigato e non indaga almeno adesso su questi fatti criminosi?


 RIFERIMENTI:





























Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...